I nostri mercati

Aereospazio e Difesa

aerospace

Automobilistico

auto

Macchinari

figura 3

Moda e Distribuzione

moda

Apparecchiature Medicali

medic

Aerospaziale e Difesa

aeroE’ il settore che fra i primi ha condotto progetti PLM, anzi quello nel quale alcune tecniche ed alcuni prodotti software sono nati e si sono affermati. Oggi nessun produttore OEM del settore aeronautico, sia nel campo velivolistico che motoristico, e nessun fornitore di primo livello può permettersi di fare a meno di una soluzione PLM, spesso anche più di una, poiché necessario per uniformarsi alle scelte fatte nell’
ambito di consorzi o nei rapporti cliente fornitore.

Le sfide per queste aziende sono nella complessità dei prodotti, nell’ampiezza dei programmi e nel numero di attori coinvolti. Ciò impone alla funzione Sistemi Informativi di essere aggiornati con le più recenti tecnologie pena l’impossibilità di partecipare a programmi. Inoltre vi è spesso l’esigenza di tracciabilità della configurazione fino a livello del prodotto finito, di tenere sotto controllo le modifiche alla configurazione, di supportare pesanti componenti software a bordo del prodotto.

I soci di K2innovation hanno condotto, oltre 25 anni fa,  le prime esperienze PLM delle aziende italiane del settore, trattando temi pionieristici per l’epoca come controllo della configurazione, gestione dell’effettività, tracciabilità ai fini del supporto logistico, ecc.

Automobilistico

automotive
Anche questo fra i primi settori industriali ad adottare soluzioni PLM connotate da forte integrazione con gli strumenti CAD, CAE, CAM che producono dati di
prodotto soprattutto nelle aree dell’Ingegneria e nei Cent
ri Stile.

Come il settore Aerospaziale spesso le installazioni varcano l
a soglia della singola azienda OEM per coinvolgere un gran numero di fornitori ponendo sfide di performance per il pesante uso della rete locale e geografica per il trasferimento di grandi assiemi CAD tridimensionali. Importante il controllo del processo di modifica e la gestione dei livelli di approvazione con “workflow” che coinvolgono l’”extended enterprise”.

Per le sfide che la competizione mondiale ha imposto a questi produttori i temi della produttività ed il “time-to-market” rivestono oggi più che mai importanza cruciale e sono divenuti fattore di sopravvivenza.

I soci di K2innovation hanno contribuito alla realizzazione del primo e più grande sistema PLM implementato in una azienda automobilistica italiana.

Macchinari

macchinariSettore maturo dal punto di vista PLM dove le prime installazioni hanno superato il quindicennio di vita. I temi importanti sono qui l’integrazione con i sistemi MCAD che generano una gran parte dei dati di prodotto. Soddisfare le esigenze dell’Ufficio Tecnico è fondamentale e può non essere semplice per prodotti la cui distinta base di progettazione può superare i 10.000 codici e in cui il check-out di un grosso assieme può implicare la movimentazione in rete di gigabyte di dati.

Anche l’integrazione coi sistemi ERP è importante in questo contesto così come l’attenzione alla gestione di varianti e configurazioni di prodotto, dato che in alcuni settori un prodotto è diverso per ogni cliente.

K2innovation ha installato e configurato dozzine di integrazioni con in CAD più diffusi: Catia, Creo, NX, SolidEdge, SolidWorks, ecc. Inoltre, ove il sistema gestionale fosse di sviluppo interno anziché basato su pacchetto standard, abbiamo sviluppato integrazioni ad-hoc fra il sistema PLM e il sistema proprietario, ad esempio su IBM AS/400.

Moda e Distribuzione

shutterstock_94711708Uno dei settori più di recente raggiunti dal PLM ha visto l’Italia condurre con alcuni esempi di progetti intrapresi dai nomi più famosi a livello internazionale. In alcuni casi queste implementazioni hanno fatto da apripista al settore e le aziende che hanno accettato di imbarcarsi hanno beneficiato di un rapporto privilegiato col fornitore software.

Temi come struttura del prodotto e integrazione CAD cedono ovviamente il posto ad altre priorità come  innovazione e velocità di introduzione dei nuovi prodotti. Le sfide anche per il PLM sono dunque o sviluppo di un grandissimo numero di nuovi prodotti, la stagionalità della produzione, la logistica e l’integrazione con i sistemi di inventario, Radio Frequency Identification (RFID).

La situazione è in costante evoluzione e ci dobbiamo aspettare ancora novità in questo campo. I soci di K2innovation sono stati coinvolti in alcuni dei primi progetti italiani nel settore.

Apparecchiature Medicali

medicalNel settore i costi di ricerca e sviluppo per la continua innovazione dei prodotti sono raddoppiati negli ultimi dieci anni. In Italia dove la dimensione media delle aziende è 1/5 che, ad esempio,  in Germania, ciò ha complicato la vita alle aziende più piccole e ha dato luogo ad acquisizioni e fusioni.

Quello medicale è un settore fortemente normativo in cui il ricorso a sistemi PLM è fondamentale per la gestione dei requisiti e per il loro rispetto per la tutela della salute dei pazienti; in molti casi è lo strumento che viene utilizzato come base per il supporto di un processo di certificazione.

L’aumento dell’età media nei paesi sviluppati ha portato ad un aumento della domanda di apparecchiature e alla conseguente espansione di questo mercato, ma ha fatto crescere la domanda di apparecchiature a basso costo.

Alcune aziende hanno visto crescere la presenza del software “embedded” nei loro prodotti, il che ne rende più complessa la gestione del ciclo di vita. I temi specifici che i sistemi PLM devono affrontare:

  • Gestione dei requisiti
  • Gestione della configurazione
  • Ingegneria dei sistemi “model driven”
  • Gestione del software come parte del prodotto
  • Pianificazione, esecuzione e tracciamento dei test
  • Produzione di documentazione di conformità
  • Rapid prototyping

K2innovation ha esperienza di relizzazione di sistemi di Gestione della Configurazione e di implementazione di sistemi PLM in ambienti fortemente normativi.